Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Egitto Egitto Egitto: L’Egitto, oggi... L’Egitto, oggi...

L’Egitto, oggi...

Racconti e Articoli di Viaggio

Reportage dell'Egitto con alcune foto, di Annamaria Pertosa - Inviato il 23 gennaio 2009 da Annamaria Pertosa.

L’Egitto, oggi...

Sono appena tornata dall’Egitto, c’ero già stata a marzo di quest’anno e ci sono tornata per accompagnare un altro gruppo di turisti. Marzo è stato il momento mediatico dello “stupore”, della “meraviglia” e anche del rapimento estetico ed emotivo, difronte a monumenti che sfidano i secoli e sono lì fieri a raccontare un passato di gloria e di civiltà ma anche di schiavitù e di potere. Questa volta, invece, ho ceduto all’ambizione velleitaria di scrivere con le immagini una sorta di reportage di vita quotidiana degli egiziani di oggi.

E’ stato bellissimo filtrare attraverso l’obiettivo centinaia e centinaia di situazioni, per noi europei, inconcepibili, è stato un bagno di benessere in un mondo non contaminato dall’ansia e dallo stress delle nostre giornate di vita europea.

Il bello di questo Paese è che si presenta come un paese dai mille contrasti, da una parte contaminato dall’occidente e dai suoi usi e costumi, dall’altra quel suo restare fedele alla “tradizione”, quella sua autenticità di Paese dove convivono i silenzi sacri dei monumenti e la frenesia ed il chiasso delle grandi città, dei palazzi paludati, delle cattedrali lussuose del turismo. Insomma la lotta per la sopravvivenza di una tradizione che gioco-forza sposa gli scenari del nuovo millennio.



L’Egitto di oggi deve fare i conti con due metropoli: il Cairo e Alessandria che a tutti i costi tentano di sradicarsi dalla tradizione contadina e puntano all’industrializzazione, riuscendovi solo in parte.

In realtà, l’Egitto rimane ancor oggi un paese a vocazione contadina, basta far correre lo sguardo sulla campagna nilotica per rendersi conto di quanto ancora questo Paese rimanga attaccato al suo fiume, al suo ambiente paesaggistico naturale, con i suoi scorci lungo il Nilo, caratterizzato dalle palme, dal ragazzino che pungola il bue, che fa girare le ruote dei canali di irrigazione, dalle sue case di fango e paglia, animato dalla presenza dei commercianti che lungo le vie dei bazaar si portano sulle spalle il loro negozio ambulante.

Strade, sentieri percorsi a fatica con il loro carico prezioso, e te li trovi ovunque, sbucano nelle strade principali, nelle stradine fangose di un villaggio nubiano, nelle piazza e viuzze disastrate di Edfu, animando un palcoscenico di vita che, spesso risulta incomprensibile a noi occidentali e che pure ha in sé i segni inequivocabili di una logica.

Volendo ripercorrere le tappe del turismo di massa, quello a torto, ritenuto inferiore rispetto ai “grandi itinerari”, perché è quello che per la prima volta ti mette a contatto con la mitica terra dei faraoni, una sorta di punto di partenza che alla fine ti mette difronte a un dualismo che per certi versi, sembra non avere una logica: o ami l’Egitto e cerchi altri percorsi, altre strade per incontrarlo davvero e giungere finalmente ad abbeverarti alla fonte della conoscenza della sua intima essenza di Paese “senza tempo”, o lo rifiuti, e ti riporti a casa, bellezza dei suoi monumenti a parte, un senso di rigetto per la sporcizia di certi suoi vicoli, lo stordimento per l’insistenza dei mille ambulanti fra adulti e bambini che cercano di venderti di tutto e di più a un euro.



Il ricordo di qualche canale stagnante dove asini di una magrezza paurosa si dissetano, finalmente liberi dal fardello pesante di merce di ogni tipo.

Luxor, l’antica Tebe, è il primo impatto con l’Egitto, è la terra del sud dove il sole brucia di più. E’ una tranquilla cittadina di provincia, dove puoi scendere dalla nave (parlo di chi come noi fa la crociera) e passeggiare lungo il Nilo, o fare un giro in una feluca che galleggia sul Nilo per ammirare tramonti incandescenti in un clima suggestivo che ti fa sentire lontano anni luce dal tuo quotidiano. continua "L’Egitto, oggi..." (Pubblicato il 23 gennaio 2009) - Letture Totali 196 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Egitto: tutti gli articoli/racconti Egitto: tutti gli articoli/racconti
Tutto il blu del Mar Rosso Tutto il blu del Mar Rosso. L'altra faccia, quella ancora abbastanza genuina nonostante il turismo, del Mar Rosso: Dah...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Tutto il blu del Mar Rosso su Twitter
Egitto, volto vibrante della terra al confine Egitto, volto vibrante della terra al confine. Una carrellata di ricordi, di foto e memorie estive in un viaggio vissuto attraverso i cin...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Egitto, volto vibrante della terra al confine su Twitter
Osservando la Sfinge Osservando la Sfinge. Riportiamo le conclusioni di lunghe considerazioni di un recentissimo viaggio - febbraio 2...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Osservando la Sfinge su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella