Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Libia Libia Libia: Laghi di Mujiezzin: itinerario Laghi di Mujiezzin: itinerario

Laghi di Mujiezzin: itinerario

Itinerari, Tour e Idee di viaggio

Itinerario fuoristrada dei Laghi di Mujiezzin della Libia, di Robo Gabr'Aoun - Inviato il 13 gennaio 2004 da Robo GabrAoun.

Laghi di Mujiezzin: itinerario

A circa 30 chilometri da Ghadamesh, direzione Derji, è possibile raggiungere una piccola meraviglia della natura: i laghi di Mujiezzin, nell’omonima piana a nord della rotabile asfaltata. Le guide specializzate citano queste formazioni lacustri, ma l’insufficiente chiarezza nell’indicare gli itinerari di avvicinamento non rendono agevole il raggiungerle. Grazie al punto del lago principale pubblicato nella Guida di Gandinì, abbiamo tentato di raggiungerli navigando in linea retta dall’asfalto.



Abbiamo percorso circa 7 chilometri di pietraia disastrosa riuscendo a raggiungere il ciglio di un’importante falesia soprastante la pianura di Mujiezzin. A nord, perfettamente visibile, la corolla di tamerici che incorona i laghi. Più a nord ancora uno specchio lacustre di un blu intenso, circondato da affioramenti salini. Dall’alto della scarpata risulta visibile la pista principale,che è poi stata rilevata uscendo dalla piana verso Derji. Se volete seguire la nostra traccia, abbandonate l’asfalto al punto 153.

Avverto: dopo circa 3 chilometri la pietraia diventa infernale, sullo stile di quelle che si incontrano salendo da Tilmsine verso il Mathendousch, a sud dell’Adjal. L’uscita dalla pietraia avviene lungo una traccia ben segnata e ripida lungo le sponde di un oued che scende verso la pianura da sud ovest, e che ospita una pista proveniente dall’asfalto verso Ghadamesh. Nella piana sottostante la pista è scorrevolissima, argillosa ma compatta. I solchi profondi ai margini della traccia fanno dedurre che, nella stagione piovosa, la piana diventi impraticabile o perlomeno che l’accesso alla stessa diventi alquanto difficoltoso.



La vista dei laghi gemelli è negata dalla corona di tamerici fino ad una delle tre brecce che vi si aprono. Lo spettacolo è mozzafiato. I due laghi sono separati da un itsmo sottilissimo ed aperto nella sua appendice sud, quindi i laghi comunicano. Il più occidentale risulta essere assai profondo, anche se non penso raggiunga i 70 metri dichiarati dalla Clup. La spiaggia a nord è abbastanza ampia e pianeggiante da ospitare un bivacco di una decina di auto. Notevole l’assoluta mancanza di zanzare ed altri insetti. Un paradiso. In compenso abbiamo visto molti topi, belli grossi, tra i cespugli intorno alle rive. continua "Laghi di Mujiezzin: itinerario" (Pubblicato il 13 gennaio 2004) - Letture Totali 419 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Libia: tutti gli articoli/racconti Libia: tutti gli articoli/racconti
Come Mohamed mi battezzò Robo Gabr'Aoun Come Mohamed mi battezzò Robo Gabr'Aoun. Emozioni e Itinerari di un uomo a spasso per il Sahara, di Robo Gabr'Aoun...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Come Mohamed mi battezzò Robo Gabr'Aoun su Twitter
Aboubhakar, l’imazighen di Ghat Aboubhakar, l’imazighen di Ghat. Emozioni e Itinerari di un uomo a spasso per il Sahara, di Roberto "Robo Gabr'aoun"...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Aboubhakar, l’imazighen di Ghat su Twitter
Un radiatore per Mohamed Un radiatore per Mohamed. Un radiatore per Mohamed è un ritratto tratto da "La Sabbia è in me" di Robo Gabr'Aoun...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Un radiatore per Mohamed su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella