Home Destinazioni Destinazioni Medio Oriente Medio Oriente Arabia Saudita Arabia Saudita Arabia Saudita: A'isha, l'amata di Maometto A'isha, l'amata di Maometto

A'isha, l'amata di Maometto

Letteratura e libri di viaggio

A'isha, l'amata di Maometto, romanzo di Jones Sherry, Prezzo € 9,90, 410 p., brossura, Ed. Newton Compton - Inviato il 12 giugno 2009 da nirmala.

SCONTATO!!! Acquista on line "A'isha, l'amata di Maometto"

A'isha, l'amata di Maometto

Sito o fonte Web: www.amiciziafraipopoli.org Arabia Saudita, in prossimità delle coste del Mar Rosso nell'Hijaz del settimo secolo: qui si svolge la vicenda che riguarda la complicata situazione politica durante la diffusione dell'Islam e la storia privata di Maometto e A'isha.

A'isha significa vita. E questo è ciò che arrivò nel cuore e nell'anima di Maometto, il profeta di Allah...A'isha viene promessa a Maometto fin dalla nascita, ma solo all'età di sei anni gli viene data in sposa ed entra nel più rigido purdah: chiusa tra le mura della sua stanza, separata dal suo compagno di giochi, infranti i sogni di bambina di diventare una donna libera che corre su un cavallo nel deserto e impugna la spada come un uomo...Non capisce il perchè, ma, come tutte le donne e come solo le donne sanno fare, accetta tale condizione: unica consolazione le visite del padre che asciuga le sue lacrime e la conduce nel cortile per giocare con lei. Dopo il menarca avviene il trasferimento nella casa di Maometto che la chiama "piccola rossa" e l'adora colmandola però di un amore teorico, lontano, senza comprenderne le profonde radici. A'isha, ancora troppo piccola, ma già profondamente collegata a quel canale divino che sempre la guiderà, anche e soprattutto negli errori che saranno poi in definitiva la sua salvezza, accetta questo amore puro senza riserve e diventa la sposa bambina in una casa dove sono presenti già altre due sorelle-mogli. Con il tempo però avviene la naturale metamorfosi e comincia a desiderare di essere veramente amata da Maometto, non tanto per l'incontro fisico in sé, quanto per la manifestazione tangibile ed il completamento che porta con sé un atto d'amore di due anime compagne. Già, perchè A'isha "sente" senza spiegazioni razionali e logiche, che il proprio percorso di crescita è inevitabilmente legato a Maometto; quest'ultimo al contrario pur essendo un illuminato, o un iniziato, ed in quanto tale, depositario di una verità derivante dal canale privilegiato con il divino, in quanto uomo ed essere umano, compirà un percorso tortuoso prima di "ascoltare" la voce di Dio che gli offre in dono una compagna con la quale condividere il cammino. Al punto che A'isha è "costretta" a commettere quasi l'errore di tradirlo in un contesto quale può essere quello dell'Hijaz del settimo secolo: sottoposta alle sollecitazioni del suo giovane corpo, messa a dura prova dalle altre sei mogli già presenti nell'harem, attratta dal suo compagno di giochi infantili che la desidera da sempre, sfiora il tradimento...Ricondotta a casa viene confinata nella sua vecchia stanza di bambina in attesa del giudizio di Maometto e dell'umma: capisce che il suo compito è quello di percorrere una strada difficile e che il servizio al divino avverrà solo accanto a Maometto e si prepara alla battaglia. Quando Maometto decide di riprenderla con sé scagionandola dalle accuse infamanti, trova una donna che pretende una relazione di "divina passionalità": un rapporto dove la fusione delle anime è testimoniata dalla fusione dei corpi. Ma per quanto Maometto la ritenga da sempre "la preferita" non coglie ancora la profondità del rapporto che va ben oltre la sfera terrena e che, senza saperlo, lo lega ad A'isha. Ci saranno altre mogli, sposate ufficialmente per "dovere", per intessere alleanze, in nome dell'Islam, ma spesso sposate per i desideri dell'uomo Maometto. A'isha dovrà superare prove difficili, momenti in cui penserà di abbandonare la strada, ma, essendo di indole forte e determinata, proseguirà a testa alta. Maometto dovrà trascorrere un intero mese di meditazione ed isolamento, nel suo capanno costruito su un albero, sordo a qualunque manifestazione, anche a quella della stessa A'isha che, disperata, fa un'accorata e autentica confessione di tutti i suoi patimenti, motivazioni, pensieri, emozioni, cercando di trovare un contatto autentico e spiegando quanto difficile è stato e sarà il suo compito. Solo dopo tutto questo, finalmente Maometto avverte, pur senza capirlo ancora nel profondo, quanto duro e ingiustificato è stato il proprio comportamento e la cecità che non gli ha permesso di vedere al di là del velo: consapevole di avere ricevuto un dono prezioso che non ha saputo riconoscere, stabilisce di dovere correre il rischio di perderlo senza averlo mai avuto veramente e concede ad A'isha la libertà. Ma A'isha vede finalmente negli occhi di Maometto ciò che ha sempre desiderato: la comprensione di un disegno superiore che porta entrambi a compiere un cammino di spiritualità in comunione di corpo e anima ed accetta di restare. Ci saranno ancora cadute e ostacoli nel loro cammino ma li affronteranno nel nome di Allah e insieme. Pur trattando fedelmente il tema della diffusione dell'Islam e delle guerre che da essa derivarono, il libro è una descrizione dettagliata dei tormenti dell'anima di A'isha, figura femminile poco nota, che tanta importanza ebbe nella "guida" del profeta Maometto: il percorso spirituale e fisico di due anime che si incontrano.
Maometto ebbe in tutte dodici mogli: morì tra le braccia di A'isha che lo aveva sempre accolto dopo ogni rivelazione, ma questa è un'altra storia.

Sherry Jones è attualmente corrispondente del Bureau of National Affaire dall'Idaho e dal Montana. Studiosa e appassionata di cultura islamica ha voluto con questo libro divulgare e approfondire un settore della vita privata di Maometto ancora oggi controverso: la sua storia di fede e d'amore con A'isha, la sposa bambina. Per questo motivo contro di lei è stata emanata una fatwa e ha pertanto deciso di rinunciare alla pubblicazione dell'opera negli Stati Uniti. (Pubblicato il 12 giugno 2009) - Letture Totali 77 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Arabia Saudita: tutti gli articoli/racconti Arabia Saudita: tutti gli articoli/racconti
Arabia Saudita Arabia Saudita. Passaporto
In corso di validità di almeno sei mesi.

Visto
Non c'è n...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Arabia Saudita su Twitter
Arabia Saudita Arabia Saudita. Per mangiare
La legge islamica proibisce di mangiare carne di maiale e di bere alcoli...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Arabia Saudita su Twitter
Arabia Saudita Arabia Saudita. Aerei
Tutti i servizi aerei interni sono gestiti dalla Saudia, il che significa che s...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Arabia Saudita su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

SCONTATO!!! Acquista on line "A'isha, l'amata di Maometto"

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella