Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Tanzania Tanzania Tanzania: Turismo responsabile: corsi di formazione Turismo responsabile: corsi di formazione

Turismo responsabile: corsi di formazione

Commercio equosolidale, Solidarietà, Onlus

Corsi di formazione per studenti interessati al turismo responsabile presso una struttura del Istituto Oikos situata nel cuore delle Steppe Masai, nel nord della Tanzania.

Tanzania. Commercio equosolidale, Solidariet�, Onlus

Sito o fonte Web: www.eticare.it Partiranno il prossimo luglio i corsi di formazione per studenti interessati ad avvicinarsi o ad approfondire le tematiche dell'ecologia, della gestione delle risorse naturali e del turismo responsabile.

I partecipanti trascorreranno due settimane presso il Mkuru Training Centre, la stazione di formazione e ricerca creata da Istituto Oikos e situata nel cuore delle Steppe Masai, nel nord della Tanzania, tra il Monte Meru e il Monte Kilimanjaro.

Gli studenti avranno l’opportunità di lavorare sul campo e di provare interessanti esperienze come il walking safari (safari a piedi) ancora poco diffuso in Africa e il camel safari (safari a dorso di cammello) con guide Masai.

"I corsi prestano particolare attenzione alla realtà ambientale e sociale delle Steppe Masai e mirano alla promozione e realizzazione di uno sviluppo sostenibile dell'area - sostiene Rossella Rossi, presidente di Oikos - il centro è nato soprattutto per diffondere tra la popolazione locale la consapevolezza dell'importanza di una corretta gestione delle risorse naturali come base per uno sviluppo economico e sociale".

I corsi, che hanno la supervisione scientifica del professore Guido Tosi dell'Università degli Studi dell'Insubria, si svolgeranno a turni di due settimane, ogni mese, da luglio a dicembre 2004.

Sono in lingua inglese e riservati a un massimo di sei persone per turno. Sono adatti a tutti gli appassionati d'Africa e soprattutto a studenti degli ultimi anni di scienze agrarie, ambientali, biologiche, naturali e veterinarie, a neolaureati o ricercatori, a studenti di discipline del turismo e della cooperazione.

Alloggio in camere doppie o in comode tende da safari presso il Mkuru Training Centre (il nome scelto dai Masai del villaggio), gli ultimi tre pernottamenti presso la foresteria di Oikos ad Arusha.

Sono indispensabili la conoscenza della lingua inglese, buone condizioni di salute e spirito di adattamento (nel centro non c'è acqua corrente e l'energia elettrica è fornita da pannelli solari).

La quota di iscrizione di 1700 euro (ma per gli studenti sconto del 20%) comprende la formazione, gli ingressi ai parchi, le escursioni, il vitto e l'alloggio, ma non il volo aereo, l'assicurazione personale (40 euro) e la quota di iscrizione ad Oikos (50 euro).

Al termine del corso chi lo desidera potrà organizzare un safari al Parco del Serengeti o l'ascensione al Kilimanjaro con un tour operator locale.

Per ogni turno verranno ammessi gratuitamente quattro studenti africani interessati a sviluppare iniziative locali di turismo responsabile.

Per maggiori informazioni contattare la segreteria dell'Istituto Oikos tel. 0221597581 oppure
info@istituto-oikos.org
Da giugno sarà attivo il sito:
www.istituto-oikos.org (Pubblicato il 15 aprile 2004) - Letture Totali 139 volte - Torna indietro

1 Commenti - Voti : 1 Media :   Commenti Leggi i commenti...

Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Tanzania: tutti gli articoli/racconti Tanzania: tutti gli articoli/racconti
Dieci regole per la Tanzania Dieci regole per la Tanzania. Dieci regole per la Tanzania. Cosa fare, ma soprattutto cosa NON fare per vivere tranquill...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Dieci regole per la Tanzania su Twitter
I colori del mare I colori del mare. Racconto di un soggiorno a Tanzania. Zanzibar, tra Stone Town e il mare e la spiaggia Mate...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi I colori del mare su Twitter
Fuga in Tanzania Fuga in Tanzania. Breve racconto della mia fuga dalla grigia Milano per tuffarmi nel calore e nei colori del...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Fuga in Tanzania su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Viaggio in evidenza!
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella