Home Destinazioni Destinazioni Caraibi Caraibi Caraibi Caraibi Caraibi: 100 bambini orfani dell’alluvione di Haiti 100 bambini orfani dell’alluvione di Haiti

100 bambini orfani dell’alluvione di Haiti

Commercio equosolidale, Solidarietà, Onlus

100 bambini orfani dell’alluvione di Haiti, testimonianza di Carlo Maria Zorzi rappresentante AVSI.

Caraibi. Commercio equosolidale, Solidariet�, Onlus

Sono tutti drammaticamente uguali i racconti dei bambini rimasti orfani a causa dell’alluvione che ha colpito il Comune di Fonds Verrettes, sulle alte montagne a 50 chilometri ad est di Port au Prince, la capitale di Haiti, in direzione della Repubblica Dominicana. Hanno perso i genitori, hanno perso la casa, hanno perso il poco, che per loro era il tutto, che avevano. Storie di morte e di distruzione quando in pochi minuti il fiume che attraversava il paese, diventato incredibilmente immenso, ha vomitato acque violente che non hanno lasciato nulla sul loro cammino. Gli orfani di Fonds Verrettes hanno oggi lo sguardo perso nel vuoto, la tristezza che li assale, il trauma che li schiaccia. La loro vita è cambiata in pochi attimi, lo sanno, che non sarà più quella di prima. Non potrà più essere come prima. Poveri tra i più poveri, nel Paese più povero di tutta l’America Latina, la notte del 24 maggio hanno vissuto la tragedia che ha cambiato inesorabilmente il corso della loro storia oggi più povera ancora, più incerta, più instabile, più oscura.

Oltre mille e ducento case sono state spazzate via; sei mila persone sono rimaste senza tetto. Più di un terzo della popolazione di quel villaggio. Oggi a Fonds Verrettes si può arrivare in auto, ma bisogna avere la voglia di andarci, un motivo, una ragione o un qualcosa dentro quasi inspiegabile. La strada è percorribile difficilmente, pericolosa in alcuni punti, impressionante quando per chilometri e chilometri non puoi far altro che transitare nel letto del torrente oggi vuoto, tra le pareti alte della montagna che l’acqua ha scavato. Il sole picchia forte e ti toglie il respiro, la polvere ti cambia il colore della pelle. La desolazione ti assale perché la desolazione è il sentimento che ti accompagna per tutto il viaggio, durante gli incontri, quando la gente ti parla, quando il tuo occhio cerca ciò che c’era e che oggi non c’è più.

Stiamo identificando gli orfani rimasti a Fonds Verrettes; lo facciamo con l’aiuto del parroco e del sindaco, del maestro e del giovane educatore. Organizziamo una fase d’urgenza del progetto di "sostegno a distanza": una famiglia italiana, lontana sì, ma solidale per ogni orfano dell’alluvione del 24 maggio in Haiti. Siamo andati a Fonds Verrettes e ci andremo ancora nei prossimi giorni per incontrare, per parlare, per decifrare i bisogni quelli di oggi -certo- ma soprattutto quelli che richiedono il tempo per cercare di far tornare la normalità della vita quotidiana. La ricerca di una soluzione "famigliare" ai problemi degli orfani, il sostegno a chi se ne fa carico, la cura del traumatismo, la ripresa della scuola per non perdere l’anno scolastico, la casa e quei beni che rendono vivibile una vita piena di difficoltà e di povertà... affinché oggi, con voi e con noi, essi sentano di essere meno soli.

Per sottoscrivere un’adozione a distanza con AVSI (312 euro all’anno):
AVSI - www.avsi.org (cliccando sulla sezione "sostegno a distanza")
Tel. 0547.36.08.11
Mail: adozioni.distanza@avsi.org
Causale da inserire: "Emergenza Haiti per gli orfani dell’alluvione"

CHE cos’è AVSI. E' una associazione senza scopo di lucro, presente anche in Haiti con diversi progetti in aiuto alla popolazione.

CHE cos’è il sostegno a distanza . Per rispondere ai bisogni - urgenti e non - AVSI (Associazione Volontari per il servizio Internazionale) ha attivato lo strumento del sostegno a distanza (una forma di solidarietà che consiste in un contributo economico stabile e continuativo destinato ad un "beneficiario" ben identificato), attraverso il quale, a seconda del paese, dei progetti già in atto e delle diverse situazioni, sia possibile garantire: un aiuto materiale a bambini in famiglie bisognose; il sostegno a bambini ospitati in orfanotrofi, ospedali, case accoglienza; il sostegno scolastico; attività educative e ricreative; frequenza presso asili, dopo-scuola, centri accoglienza; frequenza presso scuole secondarie, centri di formazione professionale, università. Con il Sostegno a distanza AVSI oggi sostiene oltre 25.000 bambini e ragazzi nel mondo. (Pubblicato il 01 ottobre 2004) - Letture Totali 205 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Caraibi: tutti gli articoli/racconti Caraibi: tutti gli articoli/racconti
Thomas di Trinidad Thomas di Trinidad. Un sorprendente incontro di viaggio con Thomas, a Trinidad: nella vita le lezioni non fini...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Thomas di Trinidad su Twitter
Caraibi Caraibi. E' risaputo che non vi è nessuna nave tra Puerto Rico e le Isole Vergini. Nelle Isole Ver...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Caraibi su Twitter
Caraibi Caraibi. Ci sono diversi traghetti, ad esempio tra Dominica e Guadalupa, Antigua e Montserrat, Sint...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Caraibi su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella