Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Algeria Algeria Algeria: La lingua Twaregh (Tifinagh) La lingua Twaregh (Tifinagh)

La lingua Twaregh (Tifinagh)

Racconti e Articoli di Viaggio

Breve saggio sulla Tifinagh, la lingua dei Twaregh del Sahara di Libia, Algeria e Niger, di Robo Gabr'Aoun - Inviato il 13 gennaio 2004 da Robo GabrAoun.

La lingua Twaregh (Tifinagh)

La lingua parlata dei berberi twaregh si chiama tamachek, mentre quella scritta prende il nome di tifinagh. Essa può essere scritta e letta in senso orizzontale da destra a sinistra, da sinistra verso destra, in senso verticale dall’alto al basso e dal basso all’alto ed anche trasversalmente in diagonale, da destra a sinistra e viceversa. I suoi caratteri derivano direttamente dal metodo di scrittura geroglifico degli Egizi. Le lettere, oltre ad avere una valenza fonetica, presentano per la tradizione esoterica del popolo imazighen (twareg) una valenza simbolica, capace della trasmissione di forti significati trascendenti.

Come in tutte le lingue primitive, il potere magico della parola, capace di sintetizzare l’idea, crea nell’uomo una nuova e straordinaria possibilità di acquisizioni, di spiegazioni, di concetti astratti, che sono considerati, secondo alcuni studiosi, come la più grande capacità dell’uomo di collocarsi nel suo punto "infinitesimale" ed essere in grado, con la sintesi simbolica, di leggere l’universo.

Seguono alcuni esempi di lettere tifinagh ed i loro corrispettivi valori fonetico e simbolico ed il loro significato esoterico.

- Le due linee verticali parallele sono la lettera I, dal valore astrale di terra, umano di saggezza e nell’azione è la potenza fecondante, lo spirito generatore.

- La forma a C rovesciata è il fonema Iem, che rappresenta l’acqua, l’intelligenza umana ed è l’anima del mondo.

- La linea zigzagante è la lettera Ypsilon. Essa equivale alla scoperta, all’attesa di un responso. Ha il valore umano dell’evidenza del fatto compiuto e il valore dell’azione di riuscita, di ottenimento del sapere. È lo sforzo dell’uomo per capire.

- Il cerchio equivale al suono della nostra lettera R. E' la rappresentazione astrale della luna, raffigura il sesso femminile e ha nell’azione la forza della fecondità.

- Il cerchio con il punto centrale è il fonema S sibilante, mentre il cerchio raggiato con il punto ha il suono enfatico S’ad (inesistente nella lingua italiana. Esso ha il valore simbolico del sole, la forza virile e nell’azione è il principio fecondante.

- La linea verticale è la lettera Nun. Il suo valore simbolico è il cielo, la scienza e la potenza creatrice.

- La croce è la lettera T. Nella simbologia è la stella o le stelle, la verità e la beltà, punto di origine della sorgente (non solo il punto d’acqua ma anche la sorgente dei sentimenti).


È molto interessante constatare che tra i twaregh è anche diffusa una sorta di lingua muta, trasmessa con i gesti delle mani, usata per messaggi segreti in particolari trattative commerciali o nelle relazioni amorose. ndice traccia complessi ideogrammi sul palmo della mano a cui è destinato il messaggio. Alcuni studiosi fanno un collegamento diretto all’usanza - oserei dire simile - in uso tra i commercianti di epoca Fenicia. Anche in questo caso si era di fronte ad una forma di comunicazione gestuale e criptata, una sorta di codice per iniziati, la cui peculiarità era il rendere comprensibile la contrattazione anche tra persone di idiomi differenti. Nel caso dei Twaregh non si tratta di questo, quanto di una forma di alfabeto muto, messo anzi in atto con il preciso scopo di non rendere pubblica la contrattazione o la proposta amorosa. Quindi l’obiettivo che si propone chi utilizza questo linguaggio è esattamente l’opposto di quello che si prefiggeva chi utilizzava l’analogo Fenicio. (Pubblicato il 13 gennaio 2004) - Letture Totali 3 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Algeria: tutti gli articoli/racconti Algeria: tutti gli articoli/racconti
Dal Tassili N’Ajjer al Tassili tan Ahaggar Dal Tassili N’Ajjer al Tassili tan Ahaggar. Itinerario ed emozioni purissime in 4x4 nel Tassili, Sahara dell’Algeria, di Annuska Grise...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Dal Tassili N’Ajjer al Tassili tan Ahaggar su Twitter
Hoggar Hoggar. Diario e racconto di un viaggio per i luoghi più e meno conosciuti e affascinanti dell'Hog...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Hoggar su Twitter
Oltre il Sahara Oltre il Sahara. Il lungo racconto di un viaggio avventura con una normale auto attraverso il Sahara di Tun...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Oltre il Sahara su Twitter

Questo contributo e' frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprieta' Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...