Home Le regole per scrivere una buona inserzione Le regole per scrivere una buona inserzione

Le regole per scrivere una buona inserzione

di Claudio Montalti, esperto di SEO e SEM

"C'è crisi", "La gente non ha soldi,", "Le persone vogliono solo fare l'affare", "Mi contattano solo scocciatori e perditempo" sono alcune delle risposte che oggi ricevo quando chiedo ai miei inserzionisti come va il lavoro...

Oppure che è la propria tipologia di prodotto o la propria zona operativa, che non hanno mercato...

Si trattasse "solo" di questo... la competizione online aumenta del 50% ogni anno e vendere un prodotto turistico in rete non è più semplice come lo era fino a 4/5 anni fa, quando la domanda (di offerte turistiche) era tanta e l'offerta insufficiente a coprirle: bastava scrivere due righe in croce e si vendeva tutto! OK, tutto vero e sacrosanto, ma forse non è il caso di soffermarsi su queste cose, o modificare ciò  che non dipende da noi, né che potremo mai influenzare. 

La matematica non è una opinione, e se il numero di passeggeri aerei aumenta di quasi il 10% ogni anno aumenta certamente la possibilità che qualcuno di loro abbia bisogno di servizi turistici.

Quindi diamoci da fare: inventiamo, cambiamo linguaggio, proposte... Anzitutto, facciamo emergere peculiarità e caratteristiche uniche. DIFFERENZIARSI è la parola d'ordine, non cercare lo scontro sul prezzo più basso, o sgomitare su social che presto (negli States è già così) saranno acqua passata. Se condividi quanto ho scritto finora, siamo già a metà strada.

Scrivere una inserzione non deve essere questione di pochi minuti. Pensaci! Le tue righe rimarranno on line per mesi, forse anche un paio d'anni e i motori di ricerca trovano esattamente quel che vuoi che trovino. Perdere tempo ora significa essere contattati poi da chi vuole comprare il tuo prodotto. Non perderlo significa che la tua inserzione farà ZERO RISULTATI!  Quindi è una stupidaggine limitarsi a fare il compitino e molto, ma molto, furbo ragionarci su più di un attimo.

Quelle che seguono sono le nozioni pratiche di WEB MARKETING che costituiscono l'ABC per scrivere una inserzione che funziona, nozioni rafforzate dalla mia decennale esperienza con decine di migliaia di inserzioni su amicinvacanza.it e viaggiatorionline.com, anche dagli errori certo!

Cominciamo con un po' di strategia

Se la tua vecchia inserzione è stata letta 800 volte in un anno e nessuno ti ha contattato, io ti posso solo dire che hai sbagliato approccio e che se ciò che hai fatto non ha funzionato non devi più farlo o devi migliorarlo. Crisi o non crisi, non puoi pensare di cambiare un risultato senza cambiare le azioni che stai facendo per raggiungerlo.

1. Scrivere bene una inserzione è il primo passo fondamentale per vendere online.

Cosa pubblicizzare? Se vendi un solo prodotto il problema non si pone. Se invece hai più frecce nel tuo arco, il modo peggiore di proporsi in rete è di usarle tutte insieme nella stessa inserzione. Si sceglie il prodotto di punta, o quello standard o - meglio ancora - quello più originale che definisce al meglio il tuo target di clienti e si usa una inserzione per descrivere esclusivamente quello!

2. Pubblicizza un SOLO prodotto turistico per ogni inserzione!

Se ogni prodotto turistico è unico nel suo genere, va da sé che deve essere illustrato in maniera unica. Non hai alcun bisogno di mentire: Nel mercato online ogni inserzione scritta come si deve trova con naturalezza la strada verso chi è davvero interessato.

3. Prima di iniziare a scrivere, decidi uno o due lati forti che vuoi risaltare perchè è su quelli che devi lavorare affinché si potenzino le keyword che interessano e l'inserzione risalga le relative serp (posizione assoluta sui risultati prodotti dalla ricerca), e quindi per massimizzare le letture da parte di persone che stanno cercando esattamente quello che proponi.

Scrivere una inserzione per una proposta di viaggio che ha la sua forza nel prezzo basso sarà molto differente dallo scriverne una che offre un programma di visite completo con trattamento a 5 stelle. Allo stesso modo, scrivere una inserzione su un itinerario avventuroso per viaggiatori giovani e adattabili, sarà molto differente dallo scrivere per un viaggio culturale. Sembrano puntualizzazioni superflue, ma ti assicuro che alla fine tutte le inserzioni di queste proposte di viaggio - pur così differenti tra loro - sono scritte esattamente allo stesso modo, persino con la stessa scaletta!

Poi ci sono le inserzioni che io chiamo "presuntuose", quelle talmente avare di contenuti che non rispettano nemmeno il più elementare diritto del lettore di capire cosa - di concreto - gli si sta proponendo, e infine le peggiori di tutte, quelle che usano il copia e incolla da altre fonti, dannosissimo per chi le pubblica (perchè chiunque la trova, trova anche l'originale, magari un nome più trend, una grafica più accattivante e qualche foto in più). Assolutamente da non fare!

4. Usa parole tue per descrivere il tuo UNICO prodotto turistico ai motori di ricerca e attirare l'attenzione sulla tua inserzione (e su nessun'altra!) di chi è davvero interessato.

Una inserzione completa ed esauriente non ha davvero MAI bisogno di essere dettagliata all'estremo, anzi! In questa fase del contatto, la lunghezza del testo non deve MAI superare due normali  videate di PC (il testo non deve superare le 3500 battute, spazi compresi), e tutto quel che è davvero importante a colpo d'occhio in cima alla pagina!

Una volta scritta, rileggi la tua inserzione a distanza di qualche ora, meglio se il giorno dopo. Togli le ripetizioni, quel che si può benissimo dire in un secondo momento, raggruppa i concetti e... sei quasi arrivato. Una ulteriore rilettura e intervento dopo altre 24 ore non sarebbe una cattiva idea...

5. Scritta l'inserzione, inventa un titolo e una breve frase che la introducano al meglio.

Il titolo e la sintesi che riassume l'inserzione compaiono sulle pagine dei risultati di TUTTI i motori di ricerca, e nella videata superiore della stessa pagina, e sono quindi F O N D A M E N T A L I ! Titolo e sintesi devono racchiudere le informazioni più importanti, anche i punti di forza che tu hai isolato al punto 3. Il titolo non deve contenere parti presenti nella sintesi o viceversa.

A questo punto puoi inviare la tua inserzione con la sicurezza che otterrà risultati.

Se tutto questo ti sembra troppo complicato, o ti chiede tempo che non hai, pensaci bene prima di ignorarlo: l'alternativa a queste regole - parlo davvero per esperienza - è fare ZERO risultati su questo portale come in qualunque altro!

Io ti aiuterò volentieri: contattami senza impegno su claudiomontalti[AT]gmail[DOT]com

Idea di stagione...
Le destinazioni
Viaggi Oceania Viaggi Africa Viaggi Europa Viaggi Nord America Viaggi CentroAmerica Viaggi Caraibi Viaggi SudAmerica Viaggi Asia Viaggi Medio Oriente Clicca sul Continente Viaggi ZONA_ITALIA
DESTINAZIONE DEL MESE

Madagascar - Nosy be: l’isola dei profumi. La terra nera del vulcano soffia nella ricca bocca del cratere.

Un’isola dimenticata da Dio, plastificata......

Pacchetto Madagascar: volo + mare + tour da 1499 euro + tasse Pacchetto Madagascar: volo + mare + tour da 1499 euro + tasse
Registrati come Operatore Turistico