Home Destinazioni Destinazioni Europa Europa Italia Italia Italia: Crociera a vela (perfetta!) alle Pontine Crociera a vela (perfetta!) alle Pontine

Crociera a vela (perfetta!) alle Pontine

Racconti e Articoli di Viaggio

Quando si è single e appassionati di mare come me, una crociera in barca a vela con dei perfetti sconosciuti è una vacanza che vale sempre la pena fare, di Claudio Montalti

Crociera a vela (perfetta!) alle Pontine

Sito o fonte Web: www.claudiomontalti.net Parlando di crociere a vela, esistono infinite soluzioni weekend, settimana o anche più lunghe se si ha molto tempo, come esistono imbarchi individuali in condivisione oppure l'affitto esclusivo di barca con skipper, che può essere una soluzione molto costosa se non si hanno amici con cui condividere la vacanza.

In Italia, come in Grecia, Croazia o Spagna, c'è solo l'imbarazzo della scelta: io personalmente ho sperimentato diverse destinazioni e vorrei spendere una parola per una realtà italiana non così conosciuta per questa tipologia di vacanza, che coniuga vela d'altura a isole spettacolari. Si tratta delle Isole Pontine, non troppo vicine alla costa da far sembrare la crociera a vela una roba da turisti della domenica, ma nemmeno così lontane per chi magari il mare lo teme un po'.

Io ho visitato di Napoli - stupenda! - prima di salpare da Salerno, scelta per spendere un po' meno ma soprattutto per fare più barca, ma ci si può imbarcare praticamente ovunque lungo la costa campana, ovviamente anche da Napoli. Fatta la conoscenza con lo skipper e l'equipaggio, fortunatamente misto e bene assortito (ci vuole anche fortuna, quando ci si imbarca da soli!), e un po' brilli per l'abbondante aperitivo, dopo una cena leggera di insalata di mare siamo salpati verso Ventotene. Tutti ci siamo stropicciati gli occhi davanti ad uno spettacolare tramonto. I più romantici, me compreso, si sono poi centellinati le stelle una ad una, mentre gli altri sono scesi sottocoperta a continuare con le libagioni.

A Ventotene ci siamo fermati un giorno intero e un'altra notte. La costa di ponente dell'isola - area marina protetta - è bellissima, come il caratteristico paese. Quindi giornata piena di mare con bagni, tintarella e passeggiata serale con aperitivo per poi concluderla degnamente con una cena a bordo. I pasti all'ancora, se lo skipper ci sa fare, sono un valore aggiunto delle vacanze in barca a vela, anche se bisogna ammettere che in simili locations anche un mediocre piatto di spaghetti pomodoro fresco e basilico acquista un grande sapore!



Il mattino seguente abbiamo fatto vela presto per Ponza, la più mondana delle Pontine. Da cartolina la spiaggia bianca di Chiaia di Luna, guadagnata con una bella camminata - unico modo per arrivarci - dove ci siamo fermati a lungo, e nel tardo pomeriggio abbiamo raggiunto a vela la spiaggia del Frontone, animata giorno e notte. Qui ci siamo ancorati per il resto della permanenza, per la felicità dei più vitaioli a bordo, che han tirato a ore davvero piccole...

Al mattino, siamo sbarcati in paese per una passeggiata poi una breve veleggiata ci ha portati fino a Palmarola, tra le più belle isole del Mediterraneo. Una vera goduria: il vento continuava a soffiare bello fresco, né piano né forte, così che abbiamo issato fiocco e randa, operazioni che riusciamo ormai ad eseguire quasi a regola d'arte, e goduto appieno dell'andare a vela in un silenzio interrotto solo dallo sciabordio del mare contro lo scafo.

A Palmarola abbiamo subito deciso per un'altra breve passeggiata per esplorare a caso bancarelle e negozietti del paese, allietati ovunque dai profumi delle cucine poi via a Cala del Porto, unico approdo con una spiaggia di ciottoli e due piccoli ristoranti, che sarà la nostra base per due notti. Ormai abituati alla barca, la sera può essere difficile decidersi di scendere a terra, ma l'ultima che passiamo a bordo gettiamo la pigrizia oltre l'ostacolo e scendiamo per perderci almeno una volta nella cucina delle isole, al gusto deciso di pomodoro, olive e capperi, di tonno e pesce spada fresco, fino ad innamorarci perdutamente dei dolci di pasta di mandorla, dei sorbetti, delle granite... e purtroppo è già ora di tornare a casa. (Pubblicato il 07 marzo 2016) - Letture Totali 175 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Italia: tutti gli articoli/racconti Italia: tutti gli articoli/racconti
Tutti in Umbria! Tutti in Umbria!. Umbria da record! Nonostante una sua parte sia stata colpita dai terremoti di fine 2016, l...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Tutti in Umbria! su Twitter
I giovani italiani: viaggiatori  ma festaioli! I giovani italiani: viaggiatori ma festaioli!. Quasi il 100% dei giovani intervistati ha già viaggiato. Nel caso degli italiani si arriva...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi I giovani italiani: viaggiatori  ma festaioli! su Twitter
Come ci vedono gli stranieri Come ci vedono gli stranieri. I nostri maggiori 5 difetti del Belpaese secondo gli stranieri, studio di Aurae Hospitalit...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Come ci vedono gli stranieri su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella