Home Destinazioni Destinazioni Asia Asia Cina. Tibet Tibet Cina. Tibet: Il Tibet più da vicino... Il Tibet più da vicino...

Il Tibet più da vicino...

Racconti e Articoli di Viaggio

La mia visita sull'altro versante himalayano, e un avvicinamento a quello che è il Tibet oggi, di Claudio Montalti

Il Tibet più da vicino...

Sito o fonte Web: www.claudiomontalti.net Da tempo desideravo visitare l'altro versante himalayano, desiderio raffreddato dalla mia avversione al totalitarismo che da decenni affligge il Tibet.

Confidavo molto sulle ultime Olimpiadi Cinesi (2008), ma la sovraesposizione mediatica del problema tibetano, e quella struggente e coloratissima bandiera con la scritta "Tibet Libero" onnipresente su ogni campo di gara, sembra non avere portato nessun cambiamento, purtroppo. Così, complice una ottima offerta, ed anche bellissime letture, mi son deciso di andare a vedere coi miei occhi cos'è il Tibet oggi. Fin dalla preparazione è stato un viaggio diverso: avendo a disposizione solo due settimane, ho subito deciso di rinunciare al solito fai-da-te appoggiandomi ad operatori locali. Arrivato a Lhasa, mi ci fermo giusto il tempo per trovare pulmino che mi porterà verso la prima meta del viaggio: il campo base del Monte Everest.



E' una lunga, e a tratti insopportabile, arrivarci. Il pulmino lascia un po' a desiderare ma cammina, ma lo spettacolo che si rivela sullo sfondo ripaga da solo di ogni scomodità. La limpidezza dell'aria fa sì che i monti più altri del pianeta, e l'Everest, sembrino davvero dietro la prossima svolta. I chilometri sono scanditi dall'apparizione di villaggi tibetani: nessun cartello ne indica il nome, e sembrano tutti uguali nelle loro case di fango e mattoni addossate le une alle altre.

Qui la vita è ancora dura, la legna da raccogliere e l'acqua da portare a mano all'abitazione sono aziono quotidiane, ma nessuno di coloro che incontriamo manca mai di fermarsi per offrire una tazza di forte tè al burro di yak, superenergetico ma difficile da bere, o per accoglierti con un sorriso disarmante.

Ci si sorprende ad attraversare un'area deserta sabbiosa, con alte dune, dopo Sakya. Le dune sabbiose lasciano ampi spazi candidi che non è neve e nemmeno sale, ma sapone.



Il primo monastero famoso lo incontriamo a Gyantse: si tratta del Pelkor Chode. Impossibile non rimanere colpiti dalla sua struttura a più piani sormontata da una grande cupola d’oro.

I pellegrini compiono in senso orario la ripida spirale che porta in cima, cercando nel frattempo di assorbire spiritualità e conoscenza divine. Non è il mio caso, ma da lassù si gode un superbo panorama sull'altopiano.

A Shigatse, capitale storica della regione dello Tsang, visitiamo il monastero di Tashilhunpo, il secondo per importanza ddopo il Potala. Il monastero è una cittadella fortificata attorno a poderosi edifici che sembrano arrampicarsi letteralmente l’uno sull’altro fino alle costruzioni color ocra, dai tetti dorati, che ospitano le cappelle e le tombe dei Panchen Lama del passato. Anche qui la solita folla di pellegrini che pregano ininterrottamente, camminando in senso orario, in mano il rosario tibetano, ad ogni grano una preghiera.



Ci sono anche tanti monaci, ma solo nel successivo monastero di Shalu ci viene permesso di assistere ai monaci in preghiera: tutti perfettamente allineati, seduti nella posizione del loto, intonano ripetutamente i loro mantra che ci giungono come musiche ipnotiche. E - quasi fosse una scena da fil ben preparata - si realizza la più classica delle aspettative. Davvero suggestivo. Più complicato è invece capire qualcosa di più del buddismo tibetano vero e proprio: andatosi mescolando nel tempo a elementi hindu è risultato subito piuttosto complicato nelle sue numerose rappresentazioni. E' invece molto più chiaro ciò che Rivoluzione Culturale impone nei comportamenti di tutti: la paura dei monaci tibetani si nota bene nel loro guardarsi continuamente intorno mentre ti spiegano le cose della loro religione. continua "Il Tibet più da vicino..." (Pubblicato il 15 maggio 2013) - Letture Totali 210 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Cina. Tibet: tutti gli articoli/racconti Cina. Tibet: tutti gli articoli/racconti
I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo. Un viaggio alla scoperta del Tibet religioso, legato alle proprie origini attraverso i suo...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi I monasteri buddisti sul Tetto del Mondo su Twitter
Una strana messa Una strana messa. Racconto di viaggio in Tibet, di Camillo Vittici...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Una strana messa su Twitter
Himalaya Himalaya. Racconto di un viaggio a piedi d'altri tempi lungo le vette dell'Himalaya di India e Cina....
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Himalaya su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella