Home Destinazioni Destinazioni Asia Asia Laos Laos Laos: Viaggiando nel Laos Viaggiando nel Laos

Viaggiando nel Laos

Racconti e Articoli di Viaggio

Le impressioni di un viaggio nel laos, di Adolfo Carli - Inviato il 08 novembre 2007 da Adolfo Carli.

Viaggiando nel Laos

Ho viaggiato per anni ed anni nell’Oriente indugiando, più volte, su alcuni posti per poi dimenticare, sulle carte, quella lunga striscia di terra che è il Laos.

Negli altri paesi d’Oriente, le sfacciate promesse esotiche e le lusinghe di bellezza ci sono tutte! Degli altri paesi d’Oriente, c’è sempre qualcuno che ne parla o che ti racconta i suoi viaggi. Celato al mondo, per anni, il Laos non riservava né prometteva facili attrazioni poi, finalmente ispirato dall’irrefrenabile desiderio del viaggiare che è in me, sono voluto andare nel Laos... da solo.

Son partito ed ho lasciato lunghi giorni di feste ed incontri che volevo fuggire, però mi sono accompagnato, io cosciente, con il mio fardello di dubbi, incertezze, ansie e risposte da non negarmi. Volevo viaggiare, ma volevo anche incontrare me stesso e quei pensieri che mi tormentavano.

E’ stato, da subito, un incontro discreto e silenzioso. Facilmente, come se fosse una silente consuetudine, mi son trovato nel posto dove volevo essere con me stesso ed i miei pensieri. Nel Laos si può ancora, viaggiando, trovarsi in osmosi con gli umori della terra d’Oriente che era. Nel Laos la gente, tutta la sua gente, gelosamente vive una quieta dolcezza, ispirata dalla mitezza d’animo. Nel Laos le giornate sono lunghe e lente, scandite dagli aggraziati e sereni gesti della gente e dal loro quasi parlar sottovoce come se volessero sentir crescere il riso nei campi, lungo il Mekong.

Il Laos è un posto dove, naturalmente, si può abbandonare l’aggressività della diffidenza per recuperare i gesti della cordialità. Il Laos è un posto dove c’è ancora nell’aria qualcosa di unico e poetico, dell’oriente che era. Il Laos è un posto dove ancora tutta la gente riceve e offre qualsiasi cosa sempre con due mani. Il Laos è un posto dove ho potuto abbandonarmi ai voli del mio spirito. Il Laos è un posto dove ho avuto agio per mettere ordine nelle mie impressioni, dove ho potuto riflettere. Il Laos è un posto dove l’osservare, con discrezione e muta gentilezza, i concilianti e rallentati ritmi del vivere della gente, ho capito che potevo concedermi l’aver tempo di aver tempo.

Ma forse il Laos non è un posto ma... uno stato d’animo. (Pubblicato il 08 novembre 2007) - Letture Totali 71 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Laos: tutti gli articoli/racconti Laos: tutti gli articoli/racconti
Un'Asia sudamericana Un'Asia sudamericana. Articolo di viaggio sul LAOS, pubblicato il 3 dicembre 2008 su La Voce di Romagna, di Simo...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Un'Asia sudamericana su Twitter
Laos: Luang Prabang e i monaci buddisti Laos: Luang Prabang e i monaci buddisti. Laos: Luang Prabang e i monaci buddisti, racconto di viaggio in Laos di simona per www.tra...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Laos: Luang Prabang e i monaci buddisti su Twitter
Viaggio lungo il Mekong Viaggio lungo il Mekong. Racconto e diario di un itinerario di viaggio lungo il fiume Mekong del Laos, di Adriano S...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Viaggio lungo il Mekong su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella