Home Destinazioni Destinazioni Asia Asia Pakistan Pakistan Pakistan: Cibo, acqua e ripari per i bambini di Pakistan e India Cibo, acqua e ripari per i bambini di Pakistan e India

Cibo, acqua e ripari per i bambini di Pakistan e India

Commercio equosolidale, Solidarietà, Onlus

Iniziata la distribuzione di tende e generi di prima necessità a 6.000 famiglie colpite dal sisma in Pakistan e India. Continua la campagna di raccolta fondi

Pakistan. Commercio equosolidale, Solidariet�, Onlus

Sito o fonte Web: www.savethechildren.it Save the Children, la più grande organizzazione internazionale indipendente per la difesa e promozione dei diritti dei bambini, ha iniziato la distribuzione di cibo, tende, teli di plastica, potabilizzatori dell'acqua e generi per la prima igiene. 14 camion hanno raggiunto ieri Mansehra, in prossimità dell'epicentro del sisma in Pakistan. Da qui 2 convogli sono partiti con destinazione Balakot e Batagram: gli aiuti sono destinati a circa 1000 famiglie*.
Analoga attività è in corso nel Distretto di Baramulla, in particolare nella zona di Uri, l'area più devastata dell'India settentrionale: sono 5.000 le famiglie che stanno beneficiando dell'intervento di Save the Children.

"I bambini vagano per le strade come se ci fosse stata la fine del mondo. Le scuole non esistono più così come gli asili e i centri di assistenza sanitaria e alimentare”, riferisce Wasim Bhat, un operatore di Save the Children ad Uri.

L'organizzazione internazionale si sta attivando per distribuire cibo e generi di prima necessità a quella parte di popolazione del distretto di Baramulla ancora non raggiunta dai soccorsi.

La mancanza di prodotti essenziali nei negozi di Srinagar, capitale del Jammu e del Kashmir indiano, ha creato un'ulteriore situazione di emergenza per centinaia di persone senzatetto.

Intanto cresce esponenzialmente il numero delle vittime.

"Ci sono centinaia di persone sedute sulle rovine delle proprie case e molte donne piangono”, prosegue Wasim. “C'è un immediato bisogno di cibo e acqua e di una qualche forma di riparo”. Molti dei sopravvissuti hanno passato la notte all'aperto, ricavando rifugi di emergenza fra le macerie.

Save the Children ha lanciato una campagna di raccolta fondi per le popolazioni colpite. E' possibile effettuare donazioni al seguente indirizzo: http://www.savethechildren.it/donazioni/pakistan/

*Un kit per le famiglie contiene 1 tenda, 5 coperte, teli di plastica, 5 confezioni di cibo in scatola sufficienti al fabbisogno di 1 nucleo familiare per 1 settimana e comprendenti farina, zucchero, riso, tè, olio, sale, fiammiferi e pasticche per purificare l'acqua.

Per maggiori informazioni e interviste anche ad operatori sul posto:
Emanuela Salvatori
Ufficio stampa - Save the Children Italia
Tel: 06.48.07.0023
press@savethechildren.it
http://www.savethechildren.it (Pubblicato il 12 ottobre 2005) - Letture Totali 209 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Pakistan: tutti gli articoli/racconti Pakistan: tutti gli articoli/racconti
Pakistan Pakistan. Passaporto
E' necessario un passaporto con un minimo di sei mesi di validità dalla da...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Pakistan su Twitter
Pakistan Pakistan. Per mangiare
In Pakistan si trova sia la cucina indiana speziata che quella persiana,...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Pakistan su Twitter
Pakistan Pakistan. Da non perdere (sintesi)
Chitral, raggiungibile con un piccolo aereo da Peshavar, è u...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Pakistan su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella