Hoggar

Racconti e Articoli di Viaggio

Diario e racconto di un viaggio per i luoghi più e meno conosciuti e affascinanti dell'Hoggar dell'Algeria: Tamanrasset, Tam, Djanet, Imaloùlaouen..., di Annuska Grisendi - Inviato il 10 luglio 2004 da Annuska Grisendi.

Hoggar

Trascorro il pomeriggio per le strade affollate di Tamanrasset: c’è un gran movimento di gente del luogo, negozi e bar affollati. Da una stradina giunge il suono di vari strumenti: molti uomini con gandura e shesh bianchi danzano in cerchio, per i festeggiamenti di un matrimonio, al suono di tamburi e tamburelli; la gandura è stretta in vita da un cinturone di cuoio dipinto, da cui partono nappe pendenti e due bretelle incrociate sul dorso. Immagino che servano a reggere qualche pugnale o takouba, ma mi voltano le spalle e non riesco a vedere. Alcuni hanno un fucile. Molta gente si assiepa intorno, soprattutto ragazzi, che però si scansano subito e fanno scansare gli altri, appena si accorgono che voglio scattare qualche foto.



Affidandomi ad un tassista, riesco a trovare l’abitazione di Père de Foucault, il religioso che ha vissuto fra i Touareg gli ultimi anni della sua vita, prima di essere ucciso nel 1916, cercando di penetrare i segreti della loro cultura e del loro linguaggio, il “tamashek” o “tamahak”. E’ una semplice e massiccia costruzione in banco a forma di parallelepipedo, isolata entro un cortile chiuso da un muro, anch’esso in banco, che ne fa un’oasi di silenzio e di raccoglimento al centro della movimentata e colorata atmosfera di Tamanrasset. Il sole al tramonto conferisce al luogo un’uniforme e calda tonalità ramata. Quando Charles de Foucault la costruì, soprattutto per difendere gli schiavi dai soprusi della popolazione locale, era l’unico edificio in muratura , circondato da zeribe; ora l’oasi ospita 100.000 abitanti.

Alcuni bambini entrano da un cancello semiaperto e mi ruzzano intorno, curiosi e divertiti.



Poco oltre incontro un gregge di capre e costeggio una vasta area occupata da un mercato con centinaia di bancarelle, dove si vende e si compra di tutto. E poi c’è il grande oued che attraversa l’oasi, che un tempo era il mercato delle capre e dei cammelli e ora è diventato il parcheggio dei camion che vanno e vengono dal Niger. Ma quando si fa buio vedo scorrere nell’oued una carovana di cammelli. Peccato!

L’oscurità mi impedisce di vedere i colori degli abiti e dei shesh.

Avverto in questo centro un’aria familiare, che mi fa desiderare di restarci più a lungo, di impadronirmi delle strade dei vicoli dei mercati, di entrare nella sua anima pulsante. Ma ancora il mio cuore è vicino a Djanet, che ha intorno gli orizzonti di sabbie e rocce di quello che nel mio immaginario è il deserto. Tam invece è un’oasi di montagna, non ha il palmeto ed è dominata dalla sagoma compatta del monte Adrian, il cui profilo uniforme è interrotto da un’unica sella, a cui deve il suo nome: Ahmed, il capo degli autisti, mi ha spiegato che Adrian era un touareg a cui era caduto un dente, lasciandogli nella dentatura un buco, del tutto simile alla sella del monte. continua "Hoggar" (Pubblicato il 10 luglio 2004) - Letture Totali 225 volte - Torna indietro

1 Commenti - Voti : 1 Media :   Commenti Leggi i commenti...

Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Algeria: tutti gli articoli/racconti Algeria: tutti gli articoli/racconti
Dal Tassili N’Ajjer al Tassili tan Ahaggar Dal Tassili N’Ajjer al Tassili tan Ahaggar. Itinerario ed emozioni purissime in 4x4 nel Tassili, Sahara dell’Algeria, di Annuska Grise...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Dal Tassili N’Ajjer al Tassili tan Ahaggar su Twitter
Oltre il Sahara Oltre il Sahara. Il lungo racconto di un viaggio avventura con una normale auto attraverso il Sahara di Tun...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Oltre il Sahara su Twitter
Trekking sul Tassili Trekking sul Tassili. Racconto di un affascinante viaggio a piedi attraverso il Sahara del Tassili, Algeria, di ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Trekking sul Tassili su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella