Home Destinazioni Destinazioni Caraibi Caraibi Cuba Cuba Cuba: La vita semplice La vita semplice

La vita semplice

Racconti e Articoli di Viaggio

Racconto di viaggio tratto da "Cubalibro", di Claudio Montalti, giunto alla ristampa. - Inviato il 12 febbraio 2004 da Claudio Montalti.

La vita semplice

Sito o fonte Web: www.claudiomontalti.net ll turista si serviva spesso delle organizzazioni turistiche statali, ma quella che negli anni ottanta era soltanto l'iniziativa di poche persone, una piccola nota di colore in un viaggio a Cuba, con gli anni novanta si era trasformata in una organizzazione capillare in cui ogni cubano funzionava da contatto tra chi domandava un servizio e chi lo offriva. La figura del mediatore domina il cambiamento sociale della Cuba di questi anni.

La mediazione di servizi illegali di vendita o di affitto, consentiva ad ogni persona di decuplicare il proprio salario senza faticare e rischiare guai con la polizia. Quello che spesso iniziava come una conoscenza casuale e piacevole, poteva facilmente trasformarsi in un rapporto assillante. Infatti, il mediatore intascava la metà di ogni cifra che veniva pattuita e non erano pochi quelli che cercavano di ottenere l’esclusiva, trasformandosi in veri tormenti per i turisti caduti incautamente nelle loro reti, sorvegliati dal momento in cui si svegliavano fino a quando andavano a dormire, ormai esasperati dalla invadente presenza.

Io non ho mai avuto questi problemi, spendevo troppo poco. Trattavo direttamente con chi mi offriva realmente il servizio perché il mediatore era disposto a concedermi tutto dal momento che guadagnava comunque la metà senza spendere nulla. Non mi mettevo mai nelle mani di una sola persona, come Trinidad mi aveva insegnato. Chiedevo e mi informavo sempre: tutti erano gentili con me. Da mediato a mediatore, il passo era stato breve dopo appena qualche settimana che viaggiavo, ed ero contento per i miei amici quando li aiutavo a fare sganciare soldi al turista.

In fondo al cuore, però, ne ero anche dispiaciuto. Pensavo che, alla lunga, certe abitudini avrebbero finito per rovinare un popolo che avevo conosciuto estremamente altruista. E’ facile ragionare in questa maniera quando si ha la possibilità di tornare a Cuba, con le tasche piene di dollari, ogni volta che lo si desidera, ma la verità è che ho amato tantissimo quel tipo di vita senza tempo, senza altre necessità che non fossero un letto per dormire, un piatto di riso per mangiare e tanta gente con cui ridere e parlare. Un vivere in semplicità che mi ha stregato.

Il vero lato negativo di Cuba era la mancanza di libertà individuali assolutamente insostituibili. La libertà di pensarla come si vuole senza venire colpiti dalla repressione del regime, che arriva a perseguitare la famiglia stessa di un dissidente. Vivere senza imposizioni, ricevere la posta a casa e ascoltare altre opinioni, essere liberi di informarsi. Se tutte queste cose cambieranno, potrei davvero partire con l’idea di vivere a Cuba sino alla fine dei miei giorni, per tornare a immergermi in un tempo per il quale avevo sempre pensato di essere nato tardi.

Già, la vita semplice. continua "La vita semplice"

Ti piace lo stile di questo autore? CLICCA per acquistarne una copia autografata di un suo libro, oppure per seguirne la carriera di scrittore. (Pubblicato il 12 febbraio 2004) - Letture Totali 66 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Cuba: tutti gli articoli/racconti Cuba: tutti gli articoli/racconti
Finalmente Cuba! Finalmente Cuba!. Finalmente Cuba!, di Mieiviaggi...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Finalmente Cuba! su Twitter
Mambo d'amor cubano Mambo d'amor cubano. "Mambo d'amor cubano" fa parte di un libro dell'autrice che ha anche titolato così una sua...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Mambo d'amor cubano su Twitter
Cuba: l'isola che c'è Cuba: l'isola che c'è. Racconto di un viaggio a Cuba: luoghi o incontri particolari e anche informazioni utili, d...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Cuba: l'isola che c'è su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella