Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Etiopia Etiopia Etiopia: Omo River e dintorni Omo River e dintorni

Omo River e dintorni

Racconti e Articoli di Viaggio

Racconto, impressioni e fotografie di viaggio nella regione dell'Omo River dell'Etiopia, di Giovanni Mereghetti - Inviato il 12 gennaio 2004 da Giovanni Mereghetti.

Omo River e dintorni

Sito o fonte Web: www.giovannimereghetti.com Un viaggio nei territori ancora vergini del sud dell'Etiopia, seguendo il sentiero segnato nel nulla della savana, per chilometri e chilometri, fino a quando il fiume ferma tutti. Siamo nella valle dell' Omo, una zona dove convivono popolazioni quasi sconosciute e isolate, gente guerriera che da secoli conserva tradizioni e riti come se il mondo attorno non esistesse.

I nomadi Hammer con le loro acconciature dalle fogge antiche, fieri del loro spirito guerriero e della bellezza delle loro compagne. Gli Tzamai, le cui donne portano gonne di pelle con una coda rigida per lasciare traccia del proprio passaggio e non sfuggire ai mariti. I Mursi celebri per l'uso, fra le donne, del piattello labiale che deforma il loro volto, ma le rende irresistibili agli occhi dei loro uomini. I corpi statuari dei Karo, le loro acconciature impastate di argilla ed impreziosite da piume di struzzo. E poi ancora i Konso, i Banna, i Borana... e tutti quelli senza un'etnia precisa incontrati lungo le piste che attraversano questa magica terra.

Da Addis Abeba fino ai confini di Kenya e Sudan dove tutto sembra finire nel nulla del Continente Nero, dove tutto assume una forma irreale e confusa per lasciare spazio alle forze interiori di noi viaggiatori moderni. Un clic, magari con la complicità della magia dei toni del bianco e nero, non semplicemente per cogliere un attimo, ma per mostrare le mille sfumature di questa terra. La forma quasi artigianale di una "grana" segnata dal tempo come mezzo per raccontare, per scavare nell' intimo della gente, quella con le mani nere, quella che ogni giorno si muove verso confini inesistenti creati dall'uomo.

... via via, passo dopo passo, a testa bassa come fanno i grandi camminatori, ed eccoci qua a chiedere un altro sforzo alla natura, alla tecnologia, per poter creare nuovi dipinti fatti di luce... e di carta.

Un dipinto fatto a mano per raccontare una parte di Africa, quella vera, quella che pochi hanno toccato con mano, quella vista dagli occhi di un uomo che cammina con la macchina fotografica al collo.

Bello questo quadro, bello davvero questo disegno privo di colori. E' proprio vero, fotografare è come guardarsi allo specchio, magari senza trovare nulla, ma sicuramente cercando di capire ciò che noi uomini del terzo millennio andiamo a cercare. (Pubblicato il 12 gennaio 2004) - Letture Totali 179 volte - Torna indietro

1 Commenti - Voti : 1 Media :   Commenti Leggi i commenti...

Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Etiopia: tutti gli articoli/racconti Etiopia: tutti gli articoli/racconti
Etiopia: ora la meta è Dallol Etiopia: ora la meta è Dallol. Dallol, un luogo senza eguali che ci riporta alle origini del pianeta. Per i Dancali è il ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Etiopia: ora la meta è Dallol su Twitter
Viaggio in Etiopia Viaggio in Etiopia. Impressioni di un viaggio in Etiopia nel Novembre 2005, di Sara Francucci (sarafrancucci@v...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Viaggio in Etiopia su Twitter
Le chiese rupestri del Tigrai Le chiese rupestri del Tigrai. Le chiese rupestri del Tigrai, di Monica Genovese per www.ilreporter.com...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Le chiese rupestri del Tigrai su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella