Home Destinazioni Destinazioni Africa Africa Sudan Sudan Sudan: Amnesty denuncia nuovi massacri Amnesty denuncia nuovi massacri

Amnesty denuncia nuovi massacri

Ultime notizie: attualità per viaggiare informati

Febbraio 2004 Sudan. Amnesty International accusa il governo di Khartoum di attacchi indiscriminati contro la popolazione civile del Darfur

Ultime notizie: Amnesty denuncia nuovi massacri

Amnesty International ha accusato il governo di Khartoum di attacchi indiscriminati contro la popolazione civile del Darfur, ampia regione nell'ovest del Sudan dove da circa un anno e' in corso un'insurrezione. E' quanto sostiene in un rapporto di cui da' notizia oggi la Bbc on line. Amnesty International lancia in tal senso un appello alla comunita' internazionale perche' si mobiliti in favore della popolazione civile del Darfur: oltre 100.000 persone, viene ricordato, sono state obbligate a cercare rifugio nel confinante Ciad da quando, un anno fa, e' esploso il conflitto.

Nel rapporto si parla oltre che di bombardamenti aerei chiaramente mirati contro civili, e che talvolta hanno colpito anche persone che avevano trovato rifugio nel Ciad, anche di vere e proprie persecuzioni compiute dalla truppe di Khartoum, appoggiate da una milizia paramilitare conosciuta col nome di Janjaweed. ''Attaccano i villaggi, uccidono persone indifese, picchiano le donne, bruciano le case, distruggono i raccolti, rubano il bestiame'': e' quanto tra l'altro afferma, stando al rapporto, Benedict Goderiaux, un funzionario di Amnesty International che ha fatto parte del gruppo dell'organizzazione recatosi sul posto per indagare. E in tal senso viene chiesto con insistenza che sia consentito a organismi di monitoraggio internazionali indipendenti di poter compiere verifiche sul territorio.

Per ora la tragedia del Darfur e' rimasta al di fuori del negoziato tra governo di Khartoum ed indipendentisti del sud, in corso in Kenya da oltre un anno, e che sembra ormai in dirittura d'arrivo. Ma se la vicenda dell'ovest del Sudan continuasse a drammatizzarsi, ed in modo sempre piu' rapido (e' quanto, tra l'altro, ha constatato anche l'Onu, oltre che numerose agenzie internazionali umanitarie), potrebbe crearsi una condizione tale da impedire anche la pace tra nord e sud, che pur -dopo 20 anni di guerra e due milioni di morti- appare a portata di mano. (Pubblicato il 13 febbraio 2004) - Letture Totali 116 volte - Torna indietro



Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Sudan: tutti gli articoli/racconti Sudan: tutti gli articoli/racconti
Da Khartoum a Gidel: viaggio tra i Nuba Da Khartoum a Gidel: viaggio tra i Nuba. Racconto e reportage di viaggio in Sudan, da Khartoum a Gidel, tra problematiche, Nuba e a...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Da Khartoum a Gidel: viaggio tra i Nuba su Twitter
Le donne nubiane Le donne nubiane. Un reportage sulla condizione delle donne della Nubia, regione del Sudan, di Giovanni Mere...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Le donne nubiane su Twitter
Khartoum, Sudan Khartoum, Sudan. Resoconto di una tappa forzata nel quartiere di Mantega, a Kartoum, Sudan, di Robo Gabr'Ao...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Khartoum, Sudan su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella