Ecuador

Informazioni di viaggio: dall'albergo al mangiare

Viaggiare Ecuador: la logistica di viaggio dal cibo, al telefono, all'albergo

Per mangiare
Il pesce è particolarmente gustoso persino sugli altopiani. Piatti di pesce sono l'encocado (cucinato con latte di cocco) e il ceviche (marinato al limone, in zuppa, servito con mais). Nella capitale, ma anche nelle più importanti città come Cuenca o Guayaquil, esistono ristoranti che propongono un po' tutti i tipi di cucina, da quella tradizionale ecuadoriana a quella italiana, cinese o francese. Consigli. 1- I pranzi a menù fisso, chiamati almuerzos o merendas, sono la soluzione migliore per chi vuole mantenersi su costi economici, costano intorno ai 2$, spesso non sono elencati nelle liste ed è necessario chiedere al cameriere. Curiosità. Una bevanda che si prepara e si vende molto nelle strade quando ci sono le fiestas è la canelita o canelazo, un punch fatto con acqua calda, aguardiente (acquavite locale), limone e cannela.

Per dormire
Il paese offre sistemazioni adatte a tutte le tasche, non esistono enormi differenze di prezzo tra le città più grandi e gli altri centri. Le locande nelle affascinanti case coloniali costano un po' di più dei normali alberghi, ma danno la sensazione che il tempo si sia fermato.
Quito. Per risparmiare, cerca alloggio nel quartiere Mariscal, il preferito dai viaggiatori. E' possibile per chi ha intenzione di fermarsi a lungo, prendere in affitto un appartamento, 100/120$ al mese sono sufficienti per un modesto monolocale con bagno, 250$ mensili per qualcosa di più confortevole e per due persone.

Posta, telefono, internet
Poste. Il servizio postale dell'Ecuador non è particolarmente efficiente, in media una cartolina arriva in Europa dopo circa 20 giorni, ma capita spesso che non arrivi mai a destinazione, in quanto è possibile incontrare impiegati disonesti che staccano i francobolli per rivenderli.
Telefonia fissa. Il servizio telefonico per chiamate all'estero è spesso discontinuo e costoso. Per effettuare le chiamate internazionali bisogna recarsi presso gli uffici dell'EMETEL, rimangono aperti dalla 8 alle 22, anche se le chiamate sono di fatto possibili solamente entro le 21,30. Per chiamate interurbane ed urbane, in Ecuador i telefoni pubblici sono pochi, è necessario usufruire anche in questo caso degli apparecchi situati all'interno degli uffici EMETEL, in alternativa a loro ci si può rivolgere agli alberghi o si può provare in un negozio privato. Un vero problema è riuscire a telefonare dall'aeroporto di Quito, dove l'unico posto dal quale è possibile effettuare una chiamata o acquistare una carta telefonica, è ancora una volta, l'ufficio dell'EMETEL, aperto anche in questo caso dalle 8 alle 22 e preso d'assalto da una folla costretta a fare lunghe file.

Per divertirsi
Le feste tipiche sono legate al calendario cattolico, spesso combinate alle feste indigene tradizionali come il Giorno dei morti, il 2 novembre, quando le cerimonie di deposizione dei fiori ravvivano i cimiteri del paese con un'atmosfera più celebrativa che luttuosa. Per il Carnevale si organizzano battaglie d'acqua e celebrazioni con frutta e fiori. Consigli. Nei giorni di festa i negozi, gli uffici e i servizi restano chiusi e le camere d'albergo e i posti sui mezzi di trasporto sono spesso tutti esauriti. Se possibile, prenotate con un notevole anticipo.

Sport e tempo libero
Le spiagge più belle sono a Atacames, San Vincente, Bahía de Caráquez, Bahía de Manta, Salinas e Playas. (Pubblicato il 23 luglio 2004)

Pagine correlate...


Ecuador: tutti gli articoli/racconti Ecuador: tutti gli articoli/racconti
Alla scoperta della selva... Alla scoperta della selva.... Pagine di diario del soggiorno presso il Rio Pastaza, nella foresta dell'Ecuador, di Giorg...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Alla scoperta della selva... su Twitter
Alla scoperta dell'Ecuador Alla scoperta dell'Ecuador. L’Ecuador vanta una grande varietà di paesaggi: calde spiagge oceaniche, città coloniali c...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Alla scoperta dell'Ecuador su Twitter
Taita Proaño. L'avventura di un vescovo tra gli indios dell'Ecuador Taita Proaño. L'avventura di un vescovo tra gli indios dell'Ecuador. Taita Proaño. L'avventura di un vescovo tra gli indios dell'Ecuador, reportage di Ferrò Gi...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Taita Proaño. L'avventura di un vescovo tra gli indios dell'Ecuador su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Nota Bene:

Queste informazioni, spesso sintetiche, sono raccolte con metodo e spirito amatoriale e Viaggiatorionline non si assume nessuna responsabilità per ogni problema, danno o inconveniente che dovessero eventualmente derivare dall'uso delle stesse. Ti consigliamo di approfondire ogni informazione acquistando ora, on line, una guida completa e dettagliata Lonely Planet. La riceverai comodamente a casa tua.

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Acquista la tua Guida LP Ecuador SCONTATA!

In ogni caso, prima di prenotare/acquistare voli, alloggi, pacchetti o altri prodotti turistici, consigliamo SEMPRE di verificare informazioni come passaporto, visto, consigli, trasporti, vaccinazioni e ultime notizie con le relative autorità o venditori.

Registrati come Operatore Turistico
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella