Home Destinazioni Destinazioni Europa Europa Italia Italia Italia: Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi

Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi

Articoli di Attualità

Prontuario per una partenza davvero all’ultimo minuto, senza la coperta di Linus della prenotazione o di un budget astronomico, a cura del responabile editoriale. - Inviato il 24 giugno 2014 da Claudio Montalti.

Vacanze fai-da-te ad agosto con pochi soldi

Sito o fonte Web: www.claudiomontalti.net Quale responsabile editoriale di questo portale di viaggi e turismo consapevole e fai da te, e come viaggiatore spesso e volentieri improvvisato io stesso, penso di potere provare a orientare le scelte per una partenza davvero all’ultimo minuto, senza la coperta di Linus della prenotazione o di un budget astronomico.

Volete partire ma non avete programmato nulla? Non volevate partire, ma il sole e il caldo e la città vuota vi stanno deprimendo? Siete titubanti perché avete già subito in passato un doloroso salasso economico e non vuoi più ripetere l’esperienza? Se la ad una di queste domande è sì, oppure pensate che non si deve partire in Agosto perchè

1- costa troppo (vero in parte);
2- è tutto pieno (falso);
3- c’è casino ovunque (molto falso);

smettete di lamentarvi e partite comunque. Prendete in mano i fili delle vostre ferie e regalatevi un bel viaggio anche non vi è periodo peggiore per partire.



Anche se cattive sorprese possono attendervi dietro ogni svolta, nulla, proprio nulla, può darvi le conferme, le lezioni e le sicurezze che deriveranno da queste esperienze, perché nulla sa donare quanto viaggiare improvvisando, vivere qualche giorno al di fuori della gabbia – dorata quanto si vuole, ma sempre gabbia – della solita routine, dei soliti spazi e ambienti noti, in cui non succede mai nulla e in cui non ci si mette mai alla prova.

È questo il bello: una vacanzanon programmata è di gran lunga la più emozionante. L’improvvisazione apre la porte a tante sorprese, su tutte le gratificazioni del Viaggio nella sua forma migliore, una dimensione che tutti i viaggiatori conoscono e apprezzano.

Non scriverò una guida ai luoghi, e nemmeno darò indirizzi perchè una vacanza improvvisata ad agosto – ma anche in ogni periodo dell’anno - è sempre diversa, anche ripetendola la settimana dopo. Vi darò invece idee e regole imparate sul “campo”.

Suggerimenti generali

È comunque necessario spirito di adattamento perché:

- la camera "giusta" non sempre si trova (quasi mai) al primo colpo, e nemmeno al secondo o al terzo;
- può capitare di fare orari desueti (tipo tardare drammaticamente la cena);
- è indispensabile alzarsi presto la mattina (una sveglia all’alba significa essere a metà dell’opera di un bel viaggio. Indugiare a letto fa a pugni col viaggiare senza punti di riferimento, significa rovinare l’intera giornata).

Da sapersi che questi programmi non si adattano (ma attendo smentite!) a figli troppo piccoli (minori di 7/8 anni), o troppo capricciosi. Stesso discorso per amici, amiche o partner “a rischio” (troppo nervosi, troppo comodosi, o che considerano la puntualità un optional) perché vanno (e mandano tutto) in tilt al primo ritardo o contrattempo. Molti matrimoni sono stati messi a dura prova dalle partenze improvvisate. Alcuni ne sono usciti rafforzati e ravvivati, ma i più sono miseramente naufragati. In quest’ultimo caso prendetela con filosofia: doveva succedere prima o poi...

Lasciate perdere l’aereo: impossibile trovare prezzi convenienti in quanto nessun vettore ha necessità di vendere, tanto meno di svendere, posti in agosto. Lo stesso discorso per traghetto+auto.

Non è necessario un itinerario dettagliato, ma di massima. Sarà poi quel che si vede, o anche quel che si vorrebbe vedere dopo avere ascoltato le persone che s’incontrano, su tutti i gestori degli alloggi, a suggerire dove puntare di volta in volta le ruote della vostra auto o moto. Un mezzo è quindi indispensabile.

Lungo la strada scoprirete senz’altro sistemazioni bucoliche e rurali, ma soprattutto persone che saranno felicissime, oltre che ad ospitarvi, di intrattenervi parlandovi dei loro luoghi, di dove si mangia bene, delle cose da vedere che non sempre compaiono sulle guide, e di “come” vederle. Per non parlare di colazioni sul patio al mattino, o di cene consumate su coreografici terrazzi in ottima compagnia. Che cambiamento con gli affollati saloni + campanella di inizio/fine delle pensioni complete, dei buffet No Limit di residence e villaggi!

Le regole d’oro

La regola principale affinchè una vacanza con partenza improvvisata riesca al meglio è quella di cercare alloggio tra due tappe importanti e non nei pressi, ovvero lungo la strada e non nella città d’arte, località di mare o di vacanza più rinomate o affollate. Inoltre:

- Evitare le partenze sabato (e già che ci siete anche la domenica. I weekend lunghi vanno sempre più di moda).
- Evitare di pernottare nei posti più accessibili, noti, affollati.
- Acquistare una (buona) guida agli Agriturismo/B&B/Campeggi-Villaggi perché fino all’ultimo non si saprà dove si finirà per pernottare. Oppure portatevi dietro lo smarthphone, o il tablet: fa lo stesso!
- Non ascoltare telegiornali o radio che danno “tutto esaurito: 20 milioni di Italiani in viaggio”. Sono le stesse repliche negli stessi giorni di ogni anno degli ultimi venti! Non è mai così. Anzi queste notizie spingono gli indecisi a NON partire, lasciando tanti spazi in più!
- Cominciare a cercare l’alloggio quando ci sono ancora almeno un paio d’ore di luce e MAI più tardi.
- Gli alloggi disponibili sono inversamente proporzionali al costo degli stessi. Gli alloggi a buon prezzo sono i primi ad esaurirsi, puntate quindi su prezzi medi per non consumare fegato e polpastrelli sul telefonino...
- Ritardi e digiuni sono sempre da mettere in preventivo. Organizzare le “emergenze” durante la giornata, magari acquistando frutta o spuntini. Ottime le goloserie, buone da portare a casa ma soprattutto in caso di necessità. Tenete sempre acqua a bordo!
- Partite con auto o moto. “A piedi” (ovvero con mezzi pubblici: autobus, treni, traghetti) è molto, molto più complicato trovare alloggi, ristoranti, luoghi di sosta...



Alcuni itinerari per farsi un’idea

BREVI (qualche giorno) la strada dei Castelli di Parma/Piacenza, la Strada dei vini e dei sapori della Romagna, la Tuscia laziale, l’appennino tra Toscana e Liguria, le Langhe;
MEDI (una settimana e più). La Toscana (tutta), il Salento (tutto), i Laghi del Nord (Maggiore, Garda, Lecco), l’Umbria;
LUNGHI (due/tre settimane) verso il nord o l’est europeo.

Importante

Più il viaggio è lungo e maggiore deve essere lo spirito di adattamento perchè la “precarietà” stanca ogni giorno un po’ di più. Valutate quindi con sincerità la vostra situazione, non peccate d’ottimismo. Inoltre, se per voi imporvvisare è una novità assoluta, è bene iniziare con qualcosa di poco impegnativo.

Se fate tesoro di tutto quanto ho suggerito, vi accorgerete che le vacanze improvvisate non esclusono puntate alle spiagge o ai luoghi più in, nemmeno in pieno agosto. (Pubblicato il 24 giugno 2014) - Letture Totali 1742 volte - Torna indietro

1 Commenti - Voti : 2 Media :   Commenti Leggi i commenti...

Ti è stato utile (ti è piaciuto) questo contributo? Votalo!

Pagine correlate...


Italia: tutti gli articoli/racconti Italia: tutti gli articoli/racconti
Acquistare voli low cost è (quasi) facile col metamotore Acquistare voli low cost è (quasi) facile col metamotore. Tempo d'estate e tempo di partenze per la maggior parte degli italiani, anche se le 2 o 3 ...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Acquistare voli low cost è (quasi) facile col metamotore su Twitter
Friuli Venezia Giulia tra borghi e tanta Natura Friuli Venezia Giulia tra borghi e tanta Natura. Un giro itinerante in Friuli Venezia Giulia tra borghi e tanta Natura, di Marco Ciccone (c...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Friuli Venezia Giulia tra borghi e tanta Natura su Twitter
Autobus iDBUS: un nuovo modo per raggiungere la Francia Autobus iDBUS: un nuovo modo per raggiungere la Francia. Gli autobus iDBUS collegano - più volte al giorno - Milano e Torino a Lione e Parigi. La t...
Invia ad un amico Invia ad un amico Condividi Autobus iDBUS: un nuovo modo per raggiungere la Francia su Twitter

Questo contributo è frutto di un invio esterno a Viaggiatorionline.com. Se sei certo che esso violi le regole del Diritto d'Autore o della Proprietà Intellettuale ti preghiamo di avvisarci immediatamente utilizzando i Commenti, aggiungendo poi Abuso e motivazione. Grazie

Viaggio in evidenza!
I Top LIKE...
NEWSLETTER VIAGGIATORIONLINE
Ricevi News, Consigli e Offerte direttamente sulla tua casella!

Iscrivi Cancella