Home Racconti, Articoli, Diari, Reportage di Viaggi Racconti, Articoli, Diari, Reportage di Viaggi Scozia. (Dis)Appunti di viaggio Scozia. (Dis)Appunti di viaggio

Scozia. (Dis)Appunti di viaggio


Inserito il: 08/11/2007 da Marco Catellani
Email: macatel@libero.it
Sito web: http://members.xoom.alice.it/_XOOM/macatel
Letto 1724 volte

 Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire Clicca per ingrandire

Supponete di dover attendere un aereo per un paio d'ore nella sala di un aeroporto: a meno che non siate in compagnia di Monica Bellucci (o di Raul Bova, se siete femminucce), l'attesa è spesso lunga e noiosa; se poi vi siete scordati di tenere nel bagaglio a mano un libro o un quotidiano, la situazione diventa snervante. Oddio, senz'altro possono capitare cose peggiori nella vita, per esempio essere costretti ad ascoltare un intero CD di Ambra, oppure rimanere bloccati in ascensore ed avere un improvviso attacco di dissenteria, ma queste sono tutt'altre storie.

Infatti io oggi vi voglio raccontare di quel Sabato in cui mi trovavo a London Heathrow in attesa del volo che mi avrebbe portato ad Edimburgo. Ebbene, proprio quel giorno dovevo aspettare per un paio d'ore, non avevo niente da leggere nel bagaglio a mano e, particolare di non poca importanza, non ero in compagnia di Monica Bellucci, bensì di due amici: Stiv e Bruno. In queste situazioni sono tre le cose che si possono fare: dormire, intavolare un discorso con i tuoi compagni di viaggio oppure procurarsi qualcosa da leggere.

Prima ipotesi, da scartare: il bebè di turno che nel frattempo si è venuto a sedere di fianco a te, inizierebbe a strillare a più non posso. Seconda ipotesi, da scartare: Stiv e Bruno sono letteralmente immersi nelle loro letture. Terza ipotesi, da scartare: l'unica edicola del nostro lounge possiede solo giornali e libri in inglese.

Quel giorno, invece, un colpo di genio: comprare biro e block-notes ed iniziare a fissare indelebilmente alcuni appunti sul mio viaggio in Scozia. Conoscendomi ormai da più di trent'anni, immaginavo che la pigrizia avrebbe fatto sì che forse solo la prima pagina sarebbe stata riempita. Così non è stato. Di giorno in giorno sensazioni, episodi, riflessioni ed aneddoti hanno contribuito a creare una sorta di diario di viaggio. Ed io ve ne voglio offrire un piccolo assaggio.

Camicie verdi
In aeroporto vedo Bruno stranamente preoccupato. Oggi si tiene il referendum sull'indipendenza della Padania e lui non potrà contribuire con il suo voto. Cerca di farsi perdonare leggendo gli articoli più importanti del suo giornale "La Padania". Due minuti ed ha già finito...

Haggis & smoked salmon
Ore 20.15. Sono affamato. Chiedo ai miei due compagni se hanno intenzione di prendere seriamente in considerazione il problema alimentare. La risposta è positiva, ma non poteva essere altrimenti. Entriamo in un pub/ristorante. Io e Stiv ordiniamo un classico Grilled Steak (un tocco di carne da 12 once), la cui presenza nel menù viene ritenuta condizione necessaria per l'entrata al pub. Invece Bruno ci sorprende clamorosamente ordinando il piatto tipico locale, l'Haggis. Ora, è necessario che riporti ciò che la guida scrive in merito: "L'Haggis è un pasticcio di avena, cipolle, polmoni, cuore ed altre frattaglie, cotte avvolte nello stomaco di un ovino". Capirete allora perchè il nostro eroe si è cautelato ordinando anche un più normale smoked salmon.

A caccia di forti sensazioni
Chiude la serata il solito whisky (per me un più tranquillo Bayleys) al pub The Keys di St. Andrews. Entrando mi tormenta un interrogativo: che il nome del locale non abbia qualcosa a che fare con il film "La chiave" di brassiana memoria? Guardo gli avventori del locale. La risposta è assolutamente negativa.

Cani e fotografie
Attraversiamo paesaggi meravigliosi. E' un trionfo di colori, in cui troneggiano il giallo del luppolo, il verde dei campi ed il blu del cielo. Molti potrebbero essere i soggetto di splendide foto. Purtroppo, non potendo fermarci ogni 100 metri dobbiamo limitare la nostra attività fotografica. Stiv, sempre a caccia di pose artistiche, sembra un cane impazzito per tanta grazia; Bruno, che ha dimenticato a casa la macchina fotografica, sembra un cane bastonato. Io invece sono semplicemente un cane. Sì, cane e basta. Cane nel senso di cane fotografo: mi sono infatti accorto di avere inserito male il rullin o nella apposita sede. Risultato: le prime trentasei diapo fottute...     continua "Scozia. (Dis)Appunti di viaggio"

Torna indietro

Per Votare/Commentare chiudi questa finestra e clicca Ti stato utile (ti piaciuto) questo contributo? Votalo

I Top LIKE...
Le destinazioni
Viaggi Oceania Viaggi Africa Viaggi Europa Viaggi Nord America Viaggi CentroAmerica Viaggi Caraibi Viaggi SudAmerica Viaggi Asia Viaggi Medio Oriente Clicca sul Continente Viaggi ZONA_ITALIA